Senza categoria

Gran bella giornata per i nostri atleti impegnati domenica 26 marzo.

A Meduna di Livenza nel classico cross country di apertura stagione due podi, per Fausto Pasquali e Giovanni Parro, entrambi al secondo posto  nelle loro rispettive categorie. Buona la prestazione anche di Paolo Pradella al 9° posto tra i Master 2.

10 gli atleti presenti a Tregnago in provincia di Verona per la storica Granfondo Tre Valli. tutti rigorosamente arrivati al traguardo.

502° Renon Luca in 2 ore 20′ e 40″

621° Lunardelli Dino in 2 ore 24′ e 48″

790° Michielin Alessandro in 2 ore 30′ e 41″

911° Mattiuzzo Maurizio in 2 ore 35′ e 03″

1037° Cerchier Francesco in 2 ore 39′ e 54″

1049° Fava Mauro in 2 ore 40′ e 11″

1078° Cella Dino in 2 ore 40′ e 53″

1092° Mondello Fabio in 2 ore 41′ e 39″

1139° Gajo Mauro in 2 ore 43′ e 33″

1280° Dal Ben Roberto in 2 ore 50′ e 01″

Memorabile stagione crossistica invernale per Giovanni Parro.

Manca la triplettta per pochi secondi nel terzo e conclusivo appuntamento.

Partiamo dall’inizio, il “buon” Giovanni si aggiudica prima il campionato provinciale, poi a San Fior centra il campionato regionale e dulcis in fundo ai mitici e “freddi” campionati italiani lascia il passo solo allo stratosferico e bravissimo avversario Fabrizio Stefani.

Grazie Giovanni, per il costante impegno, a nome di tutti sei un “GRANDE”.

“GRANDE FAUSTO”

Finalmente dopo un lungo inseguimento, può aggiungere alla sua bacheca personale, anche questo straordinario traguardo,

CAMPIONE VENETO CUP – MASTER 4

I nostri più vivi complimenti per lo straordinaria stagione. L’intenzione di continuare a stupire, c’è ancora attendiamo con trepidazione il 23 ottobre che potrebbe dare altre soddisfazioni al nostro Fausto. Facciamo tutti il tifo per te, il presidente, il consiglio direttivo, soci, simpatizzanti e amici……..



Altra gloriosa giornata per i colori banco/rosso/nero dello Zero 5 Bike Team con l’incoronazione finale di Campione Provinciale categoria Master 4 per Fausto Pasquali, che bissa il titolo conquistato lo scorso anno. Nulla da fare per gli avversari oggi Fausto vince a mani basse la tappa finale di Dosson, e non e’ da meno Roberto Borriello in arte “el borik” vincitore di tappa oggi nella categoria Master 5. Buono il piazzamento anche per Giovanni Parro tra i primi dieci nella Master 6+ (ma secondo Master 7 dopo Fabrizio Stefani).
Complimenti dal presidente in primis e da tutto il direttivo soci e amici per questo ennesimo trionfo.
Adesso attendiamo i risultati negli altri trofei, tra 15 giorni c’e’ infatti la finale di Veneto Cup a Torre di Mosto.
Estendiamo l’invito a tutti i soci ad essere presenti per fare il tifo per il nostro “inossidabile” Fausto.

Altra grande prestazione per il nostro Roberto Borriello in arte “Borik”.

Dopo il secondo posto di domenica scorsa, nella sua categoria (M5), al 7° XC de La Motha, oggi in quel di Auronzo, ottiene la “PRIMA” posizione tra i Master 5 nel Misurina Ride, uno dei tre percorsi a scelta degli atleti in questa seconda edizione della 3 EPIC.

Classifica Misurinsa Ride :

4° assoluto Roberto Borriello (1* master 5) in 3 ore 11 minuri e 45 secondi

132° assoliuto Simone Artico (18° master 4) in 4 ore 59 minuti e 16 secondi

MOTTA DI LIVENZA. Partenza con il botto alla prova d’apertura del circuito più anziano delle ruote grasse, successo di pubblico, di organizzazione e di partecipazione, quota record con oltre 450 bikers, a riempiere nella mattinata piazza Luzzati nel cuore di Motta di Livenza, transennata e chiusa interamente al traffico. Scommessa vinta dal team dello Zero 5 bike team. Il 7° XC de “La Motha” valido per il trofeo città di Motta, ha lasciato un segno tangibile nella prova di apertura del circuito più anziano, malgrado le molteplici manifestazioni nella giornata di ieri è stato un numero superlativo per garantire lo spettacolo, soprattutto quello giovanile. Due le partenze la prima con gli open e i Master tutti, la seconda con le giovanili in un circuito ridotto. Il cielo grigio sembrano annunciare l’autunno, alle 9,10 si aprono le varie griglie già predisposte, Open e Juniores i primi a partire alle 9,30 “spaccate” dopo un minuto di silenzio a ricordo dei nostri connazionali coinvolti nella tragedia del terremoto che ha colpito le regioni delle Marche e del Lazio, sempre a un minuto le rimanenti categorie, percorso disegnato dallo staff dello Zero5 con tratti tecnici e single track per veri specialisti del settore, oltre 9 km per tornata, 4 giri per gli open e le categorie master, tre giri per juniores, donne, m5-m6. Circa 20 minuti a compiere il giro. Al secondo passaggio si forma la coppia Michele Casagrande e il vincitore della passata edizione Enrico Franzoi. Quando i giochi sembravano fatti, colpo di scena. Nel finale stop per l’ex iridato del ciclocross Franzoi che fora e via libera per Michele Casagrande che si aggiudica il 7° xc de la Motha. Il compagno di scuderia Valeri è secondo, bronzo per Dei Tos della Cicli Olympia, ottimo. Il primo under è Simone Segat, subito a ridosso dei primi. Bella la prova del primo junior Nicola Taffarel del Victoria Bike. Avvincente tra le donne l’arrivo in solitaria di Serena Calvetti del Corratec-Keit, che nel finale si libera della compagnia di Chiara Selva, dello Spezzotto.

Tocca alle giovanili, percorso “limato” e tempi attorno ai 15 minuti per compiere il giro, ben 3 per i soli allievi Maschili, 2 per gli esordienti e ragazze allieve, una sola tornata per le ragazzine esordienti. La prima vincitrice risulta la Erica Campagna del Vc Meduna, tocca agli esordienti con successi di Masarin Filippo del Ind.Forniture Moro e Riccardo Pivato del Musile, tra le allievi le prime a concludere sono le ragazze con la Giada Specia del Pedale Feltrino, tra i maschietti Ramon Vantaggiato dei Velociraptors e Massimiliano Gregorutti del Trivium. Tra i master successi di Nicola Marson Bike TRibe tra gli E.Master, Alberto Bisetto Rudy Project tra gli M1, supremazie indiscusse per le rimanenti con Lunardi e Terrin (m2-m3), profeta in patria Pasquali dello Zero5 tra gli M4, Mariuzzo e Borsato a chiudere per M5 e 6.