Archivio di aprile 2012

Domenica 15 aprile, una giornata per niente primaverile……Piove ormai da tre giorni e tutte le nostre speranze di trovare bel tempo o almeno nuvoloso sono  andate in fumo! La pioggia continua ma mai violenta ci ha accompagnati in questa domenica senza mai darci tregua.

Garda, la  location della gara è una splendida cittadina che si stende dalle colline fin dentro l’omonimo Lago, purtroppo il brutto tempo non ci ha fatto godere del bellissimo paesaggio, lo abbiamo solo potuto immagginare.

Essendo meta turistica buona la distribuzione dei parcheggi,  l’ hotel Europa che ha ospitato alcuni di noi è stato ospitale e accogliente , sopratutto a fine gara!

Il gruppo dello Zero5 , incurante della pioggia , decide di schierarsi ….nelle prime griglie la sottoscritta , inzuppata d’acqua e senza riscaldamento alle 9:35 … si parte!

Il salitone iniziale ,ripido quanto basta , ti permette di scaldarti per poi entrare nel bosco…si scivola ….si procede con cautela. Le prime discese sono ancora fattibili ma ben presto si trasformeranno in una poltiglia melmosa con trabocchetti nascosti ( le roccie), meglio procedere a piedi!  Un continuo salire e scendere e il tempo non ci aiuta…per fortuna i passaggi più critici sono ben sorvegliati!

Purtroppo i ristori sono serviti più a ripulirci dalla terra sabbiosa di queste zone, forse un pò di thè ci avrebbe fatto piacere, visto che di acqua ce ne stava già in abbondanza!

I 38 km sembrano non finire più, il cambio scricchiola e le marcie non rispondono più ai comandi….ma si continua, con i piedi in ammollo , con la faccia trasformata in una maschera di fango, la bocca insabbiata, il freddo che avanza ma noi teniamo duro manca poco, l’ultima salita e  si scende su afalto ….è finita!???

A un km dall’arrivo deviazione sul lungo lago… l’ addetto alla sorveglianza  ci obbliga a scendere per una scaletta anzichè le tavole liscie poste a ridosso del lago tasformate per la pioggia in tavole di ghiaccio , dove in molti sono caduti….anzi vedendo poi le foto direi in troppi! Purtroppo l’organizzazione non curante del pericolo, dopo numerosi richiami dell’addetto alla sicurezza, non ha ritenuto importante modificare quell’ultimo km a scapito di molti, fino a quando, inevitabilmente, qualcuno si è fatto veramente male (rottura del femore!), solo allora hanno deciso di optare per la scaletta, ma ne valeva veramente la pena???

Finalmente l’arrivo, ce l’abbiamo fatta tutti, …..ecco i coraggiosi:

Boriello Roberto  2:30:12 (67° cat. M4), il più veloce tra i nostri!

Finotto Gabriele  3:04:52 (168° cat. M4), complimenti….

Badali Marco 3: 05: 23 ( 179 cat. M2) quel minuto  da Gabriele l’hai preso per  concludere la gara con la sottoscritta che è un pò più lentina!

Renon Luca  3:11:36 (187  cat.M4), bravooo!

Pesce Barbara  3:55:19 ( 20 cat. Master W),

Boriello Roberto “President!”  4:46: 24 ( 265 cat. M4), tenace fino alla fine!

Al di là di tempi e classifiche devo fare  i miei complimenti a tutti noi che abbiamo portato a termine una gara non facile da gestire con queste condizioni meteo…ma ce l’abbiamo fatta!

Purtroppo l’organizzazione post-gara ha lasciato un pò a desiderare , non solo riguardo la pericolosità delle tavole, ma il ristoro dov’era? Comunque non era segnalato… boh!…Visto  le previsioni del tempo ,qualche pompa dell’acqua in più non avvrebbe guastato; il mega buffet di insaccati elogiato all’iscrizione?…..

Forse un pò impreparati causa  meteo…..?!?! Confidiamo per l’anno prossimo , che possano trarre beneficio dagli errori e migliorare una gara così blasonata, affinchè questo .bel quadro possa avere anche una bella cornice!

A presto con la cronaca della Prossecchissima! Barby

Buona prova di Maurizio Mattiuzzo il nostro habitué delle gran fondo del centro Italia.

Domenica 1 aprile si e’ cimentato in Val di Chiana in provincia di Arezzo con la sua solita “faccia tosta” si e’ classificato 435^ assoluto in 2 ore 46 minuti e 25 secoindi (40^ tra i master 5). Bravo Maurizio…….a breve raccontaci le tue esperienze….auguri da tutta la squadra per i prossimi impegni.

Partenza Domenica 25 marzo, alcuni dei nostri atleti , si sono alzati presto ….e caricate le mtb, sono partiti in direzione di Verona , per la precisione Tregnago, per disputare l’ormai famosa ” Tre Valli”.

Infatti nel 2011 questa manifestazione ha portato ai nastri di partenza più di 2000 bikers (..e noi c’eravamo), guadagnandosi il titolo di secondo evento in Italia, dietro la Dolomiti Superbike!

Oggi ai nastri di partenza siamo più di 2200! Uno spettacolo….

Il timido sole si affaccia per guardarci…poi ci scalderà per bene!

L’organizzazione è perfetta , veloci nel ritiro pacchi gara e microchip, il nuovo Palazzetto dello Sport è il quartier generale….doccie e servizi igenici numerosi e puliti!

Ore 10:00 puntuale il via alla prima griglia a seguire le altre…..Un fiume di bikers si appresta ad affrontare la prima salita su asfalto, lunga quanto basta per dividere il gruppone; poi incomincia lo sterrato con un susseguirsi di saliscendi attraverso un territorio ricco di sentieri e mulattiere .Il percorso, ben segnalato e controllato nei passaggi più critici, ti permette di divertirti godendo di un bellissimo paesaggio che si sta risvegliando …

Niente fango per fortuna quest’anno, infatti il tracciato è stato leggermente modificato per evitare quei 300m di patimento causa di qualche lamentela nel 2011.

L’ultima salita, forse la meno impegnativa, sembra non finere più…..forse è solo la stanchezza che avanza?! Gli ultimi chilometri sono tutti in discesa… le gambe girano da sole, il breve rettilineo si percorre in un lampo …ed ecco l’arrivo!

Anche sta volta ce l’abbiamo fatta chi prima chi dopo siamo arrivati tutti…impolverati , stanchi ma felici !

Ecco un pò l’ordine d’arrivo dei nostri portacolri:

Boriello Roberto , è il primo dello Zero5 ad arrivare in 2h:12:17;

Lunardelli Dino, subito dopo in 2h:24:30;

Pasquali Simone, è attaccato in 2h:24:32; a seguire …

Badali Marco; Artico Simone; Finotto Gabriele; Renon Luca; Basso Gianni; Gajo Mauro; Pesce Barbara; Boriello Roberto” president” ( che non molla mai!)

I nostri complimenti all’organizzazione, sicuramente migliorata rispetto il 2011, che è riuscita a gestire 2200 bikers+ accompagnatori!

E’ stata dura , ma sappimo bene che ce ne saranno di più impegnative……comunque un bravi anche a noi tutti che l’abbiamo conclusa!

L’arrivederci è per il 15 aprile con la GF di Paola Pezzo a Garda!

Buone pedalate a tutti , Barbara.